Cardillo (FDI): “Esentare imprese da tributi comunali e ripartire con i mercati settimanali”

Predisporre subito un piano di esenzione tributaria totale per le imprese e di riduzione del 50% per le famiglie.
Aumentare del 50% lo spazio su suolo pubblico per le attività di ristorazione e affini.
Programmare immediatamente ed in sicurezza la riapertura dei mercati settimanali per la parte inerente alla vendita di generi alimentari.

Sono questi i temi in oggetto delle due note che stamane il Coordinatore provinciale di FdI, Alberto Cardillo, ha inviato al Sindaco di Mascali e a tutti i coordinatori e amministratori comunali del partito in provincia di Catania, al fine di attivare tutte le leve possibili in mano ai Comuni per aiutare famiglie e imprese ad affrontare la dura crisi economica che purtroppo ci accompagnerà nei prossimi mesi.

“Le disposizioni della Legge di Stabilità regionale -dichiara Cardillo- con il Fondo perequativo per i Comuni da 300 mln di euro e del DPCM 26 aprile permettono entrambi gli interventi. Bisogna agire subito, per ridurre drasticamente la pressione fiscale di parte comunale (Tari, Tosap, aliquote Imu, ecc) su imprese e famiglie, dando ossigeno all’economia locale.
Per quanto concerne gli interventi di esenzione e riduzione dei tributi -precisa Cardillo- in attesa dei decreti attuativi, chiediamo alle amministrazioni comunali di cominciare a predisporre dei piani che vadano in questa direzione, facendosi trovare tempestivamente pronti quando arriveranno certezze sulle somme dalla Regione. Sui mercati, invece, bisogna agire subito, aprendo la parte alimentare e programmando per il dopo 18 maggio tutto il resto. Ma per ripartire in sicurezza -conclude Cardillo- bisogna che le amministrazioni si confrontino anzitutto con i rappresentanti della categoria, così come ha egregiamente fatto l’assessore al commercio del Comune di Catania, Ludovico Balsamo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *